Tropaeolum majus: il Nasturzio

fiore di nasturzio

Il nasturzio è una pianta appartenente alla famiglia delle Tropaeolaceae ed è originaria del Perù.

Nel 1600 la pianta fu importata in Europa e venne utilizzata per le carenze di vitamina C (100 gr di pianta contengono 500 mg. di vitamina C) , in modo particolare per curare lo scorbuto. E’ molto utilizzata in erboristeria per le sue proprietà antibatteriche e per prevenire le malattie da raffreddamento e le infiammazioni.

Il Tropaeolum majus è una pianta commestibile, foglie e fiori possono tranquillamente essere utilizzati in cucina  per insaporire i cibi, specie i primi piatti, dato il loro sapore leggermente piccante. Ottimi anche per le carni rosse, per preparare zuppe, minestre e frittate.

Ricorda come gusto il crescione, ma attenzione a non confonderlo!! Già J.R.R. Tolkien si infuriò quando nella traduzione del Signore degli Anelli dove aveva citato il nasturzio, la casa editrice lo tradusse come “nasturtium” alias crescione d’acqua anziché “nasturtians“.

IMG_6722

Il nasturzio, trattato nelle zone fredde come pianta annuale (ma sarebbe perenne), è abbastanza semplice da curare e richiede una manutenzione minima: basta infatti annaffiarlo regolarmente e posizionarlo in una zona leggermente ombreggiata, ma luminosa; predilige un terreno sciolto e leggero, sul fondo consiglio di metttere un pò di sabbia e torba a cui poi aggiungere un buon terreno universale.

Meglio collocarlo in vasi non troppo grandi così lo si costringe a fiorire anziché produrre foglie.

IMG_6720

I mie nasturzi li avevo collocati sotto alle rose in una zona che avevo reputata adatta a loro, ma a distanza di qualche giorno mi sono accorta che avevano cominciato a soffrire e così li ho riposizionati in vaso (dov’erano e stavano benissimo) e direi che si stanno riprendendo bene.

Vi consiglio anche di eliminare le corolle appassite per prolungarne la fioritura.

Buon orto a tutti!

Annunci

6 pensieri su “Tropaeolum majus: il Nasturzio

    • I miei li avevo messi direttamente in terra sotto alle rose ma dopo due giorni avevano iniziato a fare solo foglie, invece in vaso con le rose è perfetto! Purtroppo non ho rose in vaso (solo una piccola) e quindi li ho dovuti mettere soli soletti, chissà che riprendano a far fiori perchè devo preparare delle ricettine :-). Li utilizzi in cucina?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...